veggie burger al curry
Piatti unici  RICETTE

Il mio grosso nongrasso burger vegano al curry

by

Burger homemade senza rimorsi

Soprattutto dopo una corsa liberatoria di svariati kilometri. La fatica deve pur essere ricompensata in qualche modo.

Non amo particolarmente il cibo da fast food però dopo aver sfogliato il libro “Vegan burgers and burritos” di Sophia De Santis mi si è aperto un mondo. Non che non conoscessi o avessi mai provato ricette di veggie burger. Solo che i burger che propone lei sono davvero fantastici, con tanto di salse low fat.

Insomma il fast food diventa vegano, sano ma non palloso.

Ecco che dunque vi propongo un burger indian style al curry.

Ho seguito in linea di massima la ricetta facendo qualche piccola modifica (faccio fatica a seguire una ricetta al 100%, è più forte di me).

Vi occorrono:

  • 300 gr di ceci cotti
  • 80 gr di fiocchi di avena (io ho usato quella senza glutine)
  • 15 gr di pangrattato di mais
  • una carota
  • una cipolla rossa
  • un cucchiaino di coriandolo in polvere
  • due/tre cucchiaini di curry
  • 100 gr di patata cotta
  • 45 ml circa di acquafaba
  • un pizzico di sale

Ora, nel libro consiglia l’uso delle patate dolci che a me non piacciono e ho usato quelle normali. Così come per questa ricetta l’acquafaba non era tra gli ingredienti ma lo è per altre ricette ed è stata una piacevole scoperta. Praticamente l’acquafaba (per intenderci… l’acqua di cottura dei ceci, ma penso sappiate già cos’è) funge da “collante”.

Tagliate carota, cipolla e patate a cubetti. Frullate per qualche secondo tutti gli ingredienti senza renderli una purea. Metteteli in un contenitore chiuso ermeticamente a riposare in frigorifero. Più ore li lasciate in frigorifero meno difficoltà avrete a formare dei burger perfetti. Io ho preparato gli ingredienti il giorno prima per il giorno dopo.

Formate i burger e scaldateli o su una piastra o cuocendoli in padella con un goccio di olio, un paio di minuti per lato. Se vi accorgete che i burger sono troppo secchi potete aggiungere un goccio di acqua (o aumentare la quantità di acquafaba).

* Ho comprato in un negozio di cianfrusaglie uno stampo per burger al prezzo di 2 euro che mi permette di creare dei burger tutti uguali 🙂

Sulle farciture del burger potete sbizzarrirvi. Io ho preparato la salsa al cocco e curry leggermente piccante che veniva consigliata nel libro ma poteste preparare una maionese al lime e aglio oppure una salsa con yogurt tipo tzatziki.

Poi carote affettate sottili, cavolo nero e coriandolo fresco. Servito magari con delle patate al forno croccanti è il top.

veggie burger al curry

 

 

 

Share

Lascia un commento

La tua mail non verrà pubblicata

Ti potrebbero interessare anche

Most Popular

error: Content is protected !!