nara
LUOGHI

Escursione in quel di Nara

by

Nara, uno di quei luoghi che ti restano nel cuore per sempre

Un’ora di treno da Osaka o un’ora di treno da Kyoto. Nara è una di quelle escursioni che vale assolutamente fare. In Giappone ci sono così tante cose da vedere e fare che obiettivamente è difficile selezionarle.

Non tutti hanno a disposizione un mese o due (magari!) e dunque ci si ritrova a trasformare quelle due settimane più che in viaggio in un tour de force.

Prima di partire è un classico preparare il programma di viaggio che tanto non verrà mai rispettato. Un numero infinito di luoghi da visitare, ristoranti da provare, negozi per acquisti introvabili dalle nostre parti e via dicendo. Quando si è sul luogo i programmi vengono poi sconvolti perchè in tutto questo pianificare non vengono considerate le varie ed eventuali. Pausa caffè, pausa birra, ristorante chiuso o giornata di pioggia.

Detto questo, del mio tour tra Kyoto e Osaka vi ho già parlato e oggi voglio raccontarvi di Nara, che era tra i luoghi che ci eravamo prefissati di visitare.

E perchè? Perchè per la città circolano indisturbati i cervi.

Veramente Nara è stata un tempo la capitale del Giappone e vi si trovano importanti templi e opere d’arte! Qualcuno può dirmi. Certo è vero…

nara

Per esempio il tempio Todaiji è bellissimo e pensare che io nemmeno volevo entrarci. È il più grande edificio al mondo in legno e contiene un’enorme statua in bronzo del Buddha. Vi rimando anche qui per leggere la leggenda del buco nella colonna. Io non solo ho provato a passarci attraverso ma ci sono anche riuscita, speravo di ottenere più una benedizione per la vita attuale che per quella futura ma ancora non si vede nulla. E pensare alla fatica… per un attimo ho pensato di rimanerci incastrata…

nara

 

Comunque torniamo ai cervi di Nara. Non capita di certo tutti i giorni di incontrare queste meraviglie che girano libere. All’interno del parco di Nara se ne possono vedere a centinaia. Sono di una bellezza incredibile.

Per 100 yen potete acquistare dei crackers che vengono prodotti solo per loro e per i quali vanno matti…tanto che pur di mangiarli sono disposti a inseguirti o infilare il loro muso nella tua borsa o tasca.

Ad ogni modo se non amate i bambi, passeggiare per l’enorme parco è un’esperienza magica e rilassante.

 

nara

 

nara

 

nara

 

Nara poi è famosa anche per i mochi

Anzi, viene proprio definita capitale dei mochi. A me i mochi non piacciono, hanno una consistenza gommosa che proprio non riesco ad apprezzare.

Detto questo però, nel centro di Nara c’è una piccola bottega chiamata nakatanidou dove è possibile guardare due pestatori di mochi che appunto pestano l’ impasto dei mochi dal color verde. Spettacolo forse un po’ per turisti ma anche questo non capita di certo tutti i giorni, dunque sì, vale la pena fermarsi.

E cosa possiamo mangiare di buono?

Qualche localino vegano c’è anche a Nara ma stesso problema degli orari un po’ strani come a Kyoto. Però in zona centrale potete fermarvi da lbk , un izakaya (quanto adoro gli izakaja!!!) moderno con ampia scelta di birre e diverse opzioni vegane come la tempura, sottaceti giapponesi, steak di tofu, verdure con miso etc. Locale accogliente, personale che parla inglese e birre molto buone

nara

 

Il mio consiglio è quello di acquistare da Kyoto o Osaka il biglietto turistico giornaliero per Nara, che comprende anche l’uso del pullman. Si gira tranquillamente a piedi ma vi assicuro che può venir comodo.

 

Lascia un commento

La tua mail non verrà pubblicata

Ti potrebbero interessare anche

Most Popular

error: Content is protected !!